SERRAVALLE SCRIVIA

Cambia Comune

Itinerari

 
Itinerari

Il Territorio

Erede dell'antica città romana di Libarna, Serravalle è importante nodo stradale e commerciale, sorto e sviluppatosi, in posizione baricentrica, tra Genova, Milano e Torino, lungo la direttrice tra la Pianura Padana ed il mare. Comunità ricca di storia, Serravalle si è lasciata alle spalle il proprio recente passato industriale, che vide la città affermarsi come polo dolciario ed agroalimentare di livello nazionale, la città ha ripensato il proprio futuro ed oggi ospita l'area commerciale più estesa d'Europa. Serravalle ed il suo territorio offrono inoltre numerose ed interessanti proposte turistiche, accoglienza e strutture ricettive di qualità.
 
Itinerari

Dati statistici

Provincia: Alessandria Superficie: Kmq. 16,1 Altitudine: mt 220 slm Prefisso telefonico: 0143 C.A.P.: 15069 Popolazione: 6.128 abitanti (aggiornato a Dicembre 2015) Comuni Confinanti: Il territorio del Comune di Serravalle Scrivia confina con i seguenti comuni: a nord e nord-ovest Novi Ligure, e nord-est Cassano; ad est Stazzano e Vignole Borbera; a sud-est Arquata Scrivia; a sud-ovest Gavi. Santo Patrono: San Martino
 
Itinerari

L’Oratorio dei Bianchi

L’Oratorio dei Disciplinati dell’Assunta e Santa Croce, detto dei Bianchi, ospita la più antica confraternita di Serravalle. Il Goggi la fa risalire al 1398, mentre Allegri propone una datazione ancora anteriore. A lato della Chiesa sorgeva il convento degli Agostiniani che, a seguito della soppressione napoleonica, costituì il primo nucleo dell’Ospedale Civile. La confraternita dei Bianchi vanta alcune opere di notevole rilievo in particolare il gruppo ligneo della “Deposizione” databile fra il XV ed il XVI secolo, il “Gonfalone” di Nicolò Barabino ed un’”Assunta” di Bartolomeo Carrea.
 
Itinerari

Insigne Collegiata dei SS. Martino e Stefano

Nominata per la prima volta nel 1228. Nel 1239 assume anche il titolo di Santo Stefano, dopo aver incorporato la “Pieve di Linverno”. Nel 1574 venne totalmente restaurata, assumendo la forma che ancor oggi conserva. La Chiesa fu decorata da Luigi Giannotti e dal Gambini (particolare notevole l’affresco della “Gloria” nella volta).
 
Itinerari

Area Archeologica di Libarna

La zona di Libarna acquisì notevole importanza durante il periodo romano, periodo in cui di qui transitava l’antica Via Postumia (148 a.C.), che univa Aquileia a Genova. I primi insediamenti abitati presso l’area sono però molto più antichi (III - II secolo a.C.), presumibilmente risalenti alla popolazione dei Liguri. Libarna “romana” venne edificata tra l’89 e il 49 a.C, si costituì municipium e venne sviluppata secondo una rete urbanistica regolare (suddivisa in insulae e centrata sul foro). Libarna era inoltre servita da un efficiente acquedotto che conduceva l’acqua in città direttamente dalla Valle del Rio Borlasca. Dell’antico e fiorente centro, rimangono oggi ben visibili solamente i resti di due isolati residenziali, dell’anfiteatro e del teatro. Per Informazioni: Tel. 0143 686252 libarna@libarnaromana.it
Itinerari

Chiesetta di Montei

Itinerari

Municipio

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita