PORCARI

Cambia Comune

Itinerari

Itinerari

La Chiesa di San Giusto

Nella piccola cittadina di Porcari non mancano alcuni luoghi di interesse culturale e storico. Per quanto riguarda l’architettura religiosa possiamo citare l’opera di Giovanni di Filippo Di Poggio: la chiesa di San Giusto, una maestosa costruzione affiancata da una imponente torre campanaria. L’edificio prese il posto dell’antica Chiesa di San Giovanni, fu poi ricostruito nel XV secolo e riedificato nuovamente nella prima metà del 1700, periodo in cui assunse l’attuale struttura a tre navate. La facciata bianca, che si propone con un aspetto neomedievale, è di epoca più tarda. I lavori di rifacimento terminarono nel 1884. Agli inizi del Novecento anche l’interno della chiesa venne ristrutturato e arricchito da un ciclo ad affresco per mano dell’artista di Massarosa, Michele Marcucci, da sempre appassionato di arte sacra. A Rughi, una delle frazioni del territorio comunale di Porcari, troviamo la chiesa della Natività di Maria. L’edificio ha origini medievali e sorse inizialmente con funzioni ospedaliere. Nel corso dei secoli però viene modificato in modo consistente: non ci sono più tracce, infatti, del duecentesco ospedaletto di S. Maria che, secondo alcune fonti, era probabilmente ricavato nei locali della chiesa. Si tratta comunque, come già detto, di un luogo molto antico perché se ne fa menzione in documenti precedenti all’anno Mille. Posta all’interno, all’altare maggiore, una pregevole tavola rinascimentale raffigurante la Madonna e il Bambino tra San Girolamo e un martire di ambiente lucchese. L’opera è riconducibile agli inizi del Cinquecento. Nel 1933 furono eseguiti nuovi lavori di ristrutturazione e in quell’anno la chiesa prese la forma attuale, ma solo nel 1945 venne eretta a parrocchia.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita