PERO

Cambia Comune

Itinerari

Itinerari

Dati generali

Superficie: Kmq 5; Altitudine: mt 144 slm; Prefisso telefonico: 02; C.A.P.: 20016; Popolazione: 11.084 abitanti; Comuni limitrofi: Milano, Rho; Frazioni: Cerchiarello, Cerchiate.
Itinerari

Cenni turistici

Parte della superficie comunale di Pero rientra nel Parco Agricolo Sud Milano, un territorio di salvaguardia e conservazione delle realtà e delle tecniche colturali tradizionalmente presenti nella piana agricola a sud di Milano. L’area del Parco si caratterizza come una delle zone di agricoltura più intensive del territorio nazionale. La grande pianura a sud di Milano, da sempre coltivata attraverso la rete di marcite e fontanili, si è trasformata col tempo lasciando spazio a tecniche di coltivazione a maggiore produttività e minor dispendio di manodopera. Uno degli obiettivi del Parco è l’adozione di misure e iniziative che favoriscano una produzione agricola a basso impatto ambientale, anche attraverso il mantenimento delle marcite e in generale attraverso pratiche agronomiche più compatibili con l’ambiente, quali l’agricoltura biologica. Il Parco di cintura intorno a Milano presenta un forte interesse anche dal punto di vista naturalistico, caratterizzandosi come parco con una forte specificità agricola. All’interno del Parco sono state individuate alcune zone di salvaguardia specifica delle risorse naturali più pregiate. Sono Riserve Naturali il Fontanile Nuovo (Bareggio), le Sorgenti della Muzzetta (Rodano) e l'Oasi di Lacchiarella. Sono inoltre presenti alcune zone dedicate alla tutela e alla valorizzazione paesaggistica, caratterizzate da una profonda integrazione tra agricoltura e natura. Un paesaggio nel quale è centrale il ruolo di siepi ed alberature (come nell'area ovest del Parco intorno ai comuni di Cusago, Cisliano, Bareggio e Vittuone), delle colture tradizionali (il riso, le marcite, i prati) del set-aside (pratica di non lavorazione dei campi istituita e sovvenzionata dall'Unione Europea per limitare l'eccesso di produzione agricola e favorire, tra l'altro, la formazione di aree di rifugio della fauna selvatica). I tratti naturalistici del Parco non sono l'aspetto dominante del paesaggio, ma il processo di conservazione e rinaturalizzazione degli ambiti più pregiati rappresenta una buona direzione per riconquistare una parte della natura vicina alla città. Un altro aspetto interessante del Parco Agricolo è il suo valore culturale: vi si trovano infatti numerosi edifici di valore architettonico, apprezzabili come testimonianza del modo di lavorare e vivere della civiltà contadina. Alcune di queste strutture sono maggiormente note e visitate dai milanesi, altre si perdono tra le risaie e le marcite. Il recupero dei beni architettonici e monumentali ad un uso confacente alla loro origine rappresenta una grande opportunità per il Parco. Sono già stati effettuati recuperi significativi di alcune cascine e di altri manufatti legati alla vita contadina, come ad esempio la ghiacciaia di Cornaredo, i musei agricoli di Albairate e San Giuliano, le ristrutturazioni di cascine ad Albairate, Assago, Buccinasco, Milano e Rozzano trasformate in centri di attività espositiva e culturale. In un parco agricolo le costruzioni originarie legate all’architettura rurale minore rappresentano una risorsa importante per la fruizione culturale, educativa e ricreativa. All’interno del Parco sono stati costituiti i Punti Parco, luoghi dove si svolgono attività di informazione e di distribuzione del materiale divulgativo e di promozione delle inziative del Parco. La finalità principale dei Punti Parco è quello di avvicinare il parco ai cittadini, che hanno la possibilità di frequentare e visitare presidi allestiti in luoghi aperti e visibili. È stato da poco realizzato il nuovo Dvd del Parco Sud. Attraverso le immagini vengono presentate le bellezze del Parco tra Arte, Natura e Tradizione. A partire dal prossimo Settembre tutti i cittadini potranno averne una copia presso i Punti Parco.
Itinerari

Parrocchia della Visitazione di Maria Vergine

A Pero fin dal 1553 si hanno testimonianze della presenza di un Oratorio pubblico dedicato a Santa Maria Elisabetta; nel 1581 tale Oratorio fu elevato a Chiesa Parrocchiale. Questa antica Chiesa era situata sulla via Sempione, all’incrocio con la via Figino; fu demolita a fine anni ’60, in seguito alla costruzione della nuova Chiesa sita in Piazza della Visitazione e dedicata alla Visita di Maria e a sua cugina Elisabetta.
Itinerari

Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo

Secondo numerose testimonianze, la Parrocchia dei Santi Filippo e Giacomo di Pero ha origini che risalgono al XIV secolo. La struttura è sita nella frazione di Cerchiate. Il monumento nasce in piazza Roma, in seguito alla donazione di un terreno da parte di privati. La chiesetta originaria fu demolita nel 1958, in seguito alla costruzione dell’attuale Chiesa di San Filippo e Giacomo. Attualmente al posto dell’edificio originale è possibile riconoscere abitazioni civili.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita