MONTEPULCIANO

Cambia Comune

Itinerari

Itinerari

Dati generali

Regione: Toscana; Provincia: Siena; Altitudine: 605 m s.l.m.; Superficie: 165,33 km²; Abitanti: 14.234; Densità: 86,09 ab./km²; Frazioni: Abbadia, Acquaviva, Gracciano, Montepulciano Stazione, Sant'Albino, Valiano; Comuni confinanti: Castiglione del Lago (PG), Chianciano Terme, Chiusi, Cortona (AR), Pienza, Torrita di Siena.
Itinerari

Terme di Montepulciano

In località Sant’Albino sgorgano le acque antiche e i fanghi medicamentosi che se ne ricavano sono conosciuti da sempre dagli abitanti della zona, che da sempre li hanno usati per ritrovare il benessere in modo naturale. Dentro a questo centro, la ricerca continua per aggiungere ogni anno nuovi trattamenti per la salute, il benessere e la bellezza.
Itinerari

La Riserva Naturale del Lago di Montepulciano

Il lago di Montepulciano fa parte delle 14 Riserve Naturali della Provincia di Siena. E’ costituito da un piccolo specchio d’acqua, che rappresenta il residuo della vasta palude che in pratica occupava l’intera Val di Chiana, da alcuni terreni agricoli e da una parte consistente del Sentiero della Bonifica. Molto intense sono le attività che si svolgono al Centro Visite, dove periodicamente vengono tenute conferenze, attività didattiche per adulti e bambini, ed eventi di ogni tipo. Il Centro Visite si pone anche come punto-tappa per gli escursionisti sul Sentiero della Bonifica; da qui si possono effettuare visite guidate a piedi e su un apposito battello elettrico. La flora e la fauna presenti fanno del Lago di Montepulciano una delle zone umide più importanti d’Europa per qualità e quantità delle specie che qui trovano l’habitat ideale per vivere e riprodursi.
Itinerari

Il Sentiero della Bonifica

Circa 65 km pianeggianti, un percorso da fare a piedi o in bici, tutto insieme oppure a tappe, ma anche per brevi tratti. Indicato per famiglie, anche con bambini, percorrendo l’argine di un canale – quello della Chiana – che per lungo tempo ha segnato il divenire della storia di questi luoghi, snodandosi da Chiusi fino ad Arezzo.
Itinerari

Il Sentiero del Nobile

Il Sentiero del Nobile prende il nome dal Vino Nobile di Montepulciano ed infatti, questo sentiero si sviluppa lungo la collina, tra coltivazioni sulle quali prevale la parte a vigneto, e lambendo il centro storico della città. Sono in tutto 18 km., che si raccordano con altri tracciati riscoperti e censiti per il loro valore storico, culturale e paesaggistico. Il Sentiero del Nobile consente di entrare in contatto con i vari aspetti di Montepulciano, a partire dal paesaggio rurale. Il percorso è aperto a pedoni, ciclisti e cavalieri. La partenza è dal Santuario di Sant’Agnese, in prossimità di Porta al Prato; si prosegue poi verso il Tempio di San Biagio per intraprendere quindi una discesa, tra oliveti e vigneti, verso la Val di Chiana. Qui, il sentiero si interseca con quello della Bonifica. Questo percorso, che si inserisce nei 7.000 km di percorsi già censiti in Toscana, è stato progettato ricostruendo l’antico cammino che dalla Via Francigena, per mezzo del Sentiero della Barlettaia, che arriva da Pienza, conduceva verso i territori interni della Toscana e dell’Umbria, andando a riunirsi con il tracciato dell’antica Via Lauretana.
Itinerari

I vini e le cantine

Montepulciano è una delle più famose città produttrici di vini che hanno travalicato i confini nazionali, dimostrandosi come una delle eccellenze italiane nel mondo. Il Vino Nobile di Montepulciano ha un primato nazionale: è sua la prima fascetta del marchio DOCG (AA 000001); il Rosso di Montepulciano DOC; il Vin Santo DOC, vino di prestigio da meditazione. Molte cantine, le più antiche, sono nel sottosuolo della città: per il livello di umidità e per la costante temperatura, sono l’ideale per l’invecchiamento di vini di qualità.
Itinerari

Il centro storico

Partendo dalla parte bassa della città,all'esterno delle mura, si trovano la Chiesa di Sant'Agnese, la Fortezza medicea del Sangallo e la trecentesca porta di Gracciano ristrutturata dallo stesso Sangallo agli inizi del 1500. Entrando nel centro storico per la Porta di Gracciano, a sinistra della Colonna del Marzocco, in Piazza Savonarola, si ammira la chiesetta di San Bernardo. Sul lato destro della strada si trova il Palazzo Avignonesi. Seguono altri palazzi rinascimentali fino ad arrivare al Palazzo Bucelli nel cui basamento sono murate numerose urne cinerarie e varie pietre e iscrizioni etrusche e latine. Si giunge poi in Piazza Michelozzo dove si trova la bella chiesa di S. Agostino. Nella stessa piazza si nota la Torre di Pulcinella con la caratteristica maschera che batte le ore. Continuando a salire troviamo le Logge del Grano o del Mercato, poi il Palazzo Cervini con la caratteristica pianta ad U ed il cortile esterno. Si arriva così ai Palazzo Grugni ed alla Chiesa del Gesù, bellissima opera di barocco italiano. Segue il tratto rettilineo di Via dell'Opio fino al quadrivio di Via delle Farine, arrivandoi in Via del Poliziano con la trecentesca casa del Poeta, seguita da alcuni palazzi del XVII sec.. Alla fine del viale alberato si trova la Chiesa di Santa Maria dei Servi con facciata gotico-toscana ed un artistico portale. Subito dopo la chiesa si aprono due vie: quella a sinistra è la via di Collazzi, dalla quale si scopre, in basso, lo stupendo Tempio di S. Biagio; la strada di destra è la Via di San Donato, che costeggia la Fortezza salendo verso Piazza Grande, il centro monumentale della città. Ecco che si arriva nella parte più alta di Montepulciano. Il primo edificio che colpisce l'attenzione è il palazzo comunale in cui è possibile l'accesso alla torre. Le altre costruzioni della piazza sono: il Pozzo dei Grifi e dei Leoni, il Palazzo del Capitano del Popolo, il Palazzo Tarugi, il Palazzo Contucci e il Duomo. Proseguendo per Via Ricci si trovano il Palazzo Neri-Orselli e il palazzo Ricci. Successivamente si incontra la Chiesa di San Francesco e proseguendo per via del Poggiolo si trova la Chiesa di Santa Lucia. Infine, il Tempio di San Biagio e la chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita