MONTEGRANARO

Cambia Comune

Gastronomia

Gastronomia

Fritto misto

Ingredienti: Gamberi 500 g, Totani già puliti 500 g, Acciughe (alici) 300 g, Semola q.b., Sale fino q.b., Zucchine 2, Carote 1, Melanzane 1. Per friggere: Olio di semi q.b. Preparazione: Per preparare il fritto misto iniziate pulendo pesce e verdure: lavate le carote, pelatele, eliminate le estremità e con una mandolina tagliatele a fette oblique piuttosto lunghe (o se preferite a bastoncino). Lavate le zucchine, privatele delle estremità e tagliatele a bastoncini eliminando quelli interni interamente bianchi. Pulite le melanzane, eliminate la parte interna e tagliatele a spicchi. Ponete tutte le verdure tra due strofinacci da cucina per asciugarle bene. Sciacquate bene i gamberetti e i pesciolini e asciugateli con della carta assorbente, se i totani che avete acquistato non sono puliti potete procedere alla pulizia. Mettete da parte i tentacoli e riducete le sacche ad anelli con un coltello affilato. Scaldate l’olio che dovrà raggiungere la temperatura di 175°C gradi in una pentola molto capiente (oppure utilizzate una friggitrice) e passate le verdure e il pesce (tutto separatamente) in una ciotola contenente la farina di semola, eliminando con un setaccio gli eccessi di farina. Friggete il pesce e le verdure separatamente, facendo attenzione che l’olio non si abbassi o non si alzi eccessivamente di temperatura, non dovrete mai immergere troppo pesce alla volta nell'olio caldo, altrimenti si abbasserà la temperatura dell'olio. Quando verdure e pesce saranno ben dorati (per i gamberetti e i pesciolini ci vorranno circa 2 minuti, 3 minuti invece per verdure e totani), scolateli per bene con una schiumarola e poi posateli su un foglio di carta assorbente affinchè perdano l’olio in eccesso. Ricordate di salare il fritto misto subito dopo la cottura (mai prima di friggere), altrimenti perderà di croccantezza. Servite il fritto misto di pesce con del limone o accompagnandolo con della maionese fatta in casa.
Gastronomia

Baccalà con le patate

Ingredienti: Baccalà ammollato (Pronto per l’uso) 600 gr., Vino 1dl., Acqua 1 dl., Cipolla bianca 1, Olio di oliva extra-vergine 80 gr., Prezzemolo tritato 6 gr., Patate a cubi da 2,5 x 2,5 cm. 300 gr. Preparazione: 1 – Nettare e pareggiare il Baccalà eliminando pelle e spine. 2 – Tagliarlo a pezzi di 60 Gr. circa e prima di metterlo nel tegame, avere l’accortezza di costruire sul fondo una gratella con i rami dell’alloro. 3 - Aggiungere in un lato la cipolla mischiata con le patate. 4 - Cuocere in forno coperto per 10 minuti a 180° C (scuotere ogni tanto il tegame). 5 – Togliere dalla cottura il tegame, passare alcune patate (quelle più rotte) al passatutto e riaggiungere al preparato insieme al vino ed al prezzemolo. 6 - Cuocere altri 8/10 minuti, togliere e scolare bene il baccalà, gettare i rametti d’alloro, e passare il fondo di cottura. 7 – Servire caldissimo con le patate ricoperto dalla salsina di cottura e decorato con qualche fogliolina di prezzemolo.
Gastronomia

Pizza cresciuta marchigiana

Ingredienti: • 1 kg di farina di mais, • 200 g di farina bianca, • 1 kg di carne di maiale, • 400 g di bietole, • 400 g di cavolo, • 400 g di cicoria, • 100 g di lardo, • vino bianco, • 1 spicchio d'aglio, • olio, • sale, • pepe. Preparazione: In un tegame scaldate due cucchiai d'olio, insaporitevi la carne di maiale tagliata a cubetti, spruzzatela con il vino e fate evaporare, poi cuocete a fuoco vivo per circa un'ora, alla fine salate e pepate. Sbollentate le verdure in poca acqua salata, sgocciolatele, tagliuzzatele. Tritate finemente il lardo con uno spicchio d'aglio. In una padella scaldate un cucchiaio d'olio, unite il composto di lardo e, appena diventa trasparente, aggiungete le verdure, mescolate, regolate sale e pepe. In una zuppiera mescolate le due farine, aggiungete un pizzico di sale,cinquanta ml d'olio e tanta acqua bollente quanta ne serve per ottenere un impasto morbido. Spennellate d'olio una teglia dai bordi alti, versatevi l'impasto, ponete in forno caldo e cuocete a 250° per circa un'ora. A cottura ultimata la "crescia" deve risultare con la crosta dura e l'interno morbido. Ritiratela, tagliatela a spicchi, apriteli a libretto, farciteli con il composto di carne e verdure, richiudeteli e servite ben caldo.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita