MISANO ADRIATICO

Cambia Comune

Gastronomia

Gastronomia

Piadina fritta

Ingredienti: 1 Kg di farina g 50 lievito di birra g 30 sale latte e acqua q.b. Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida. Disporre la farina a fontana, versare il lievito sciolto, il sale e impastare bene con latte e acqua fino ad ottenere un impasto elastico. Lasciare lievitare per almeno due ore in luogo tiepido. Fare una sfoglia non troppo sottile, tagliarla a rombi e friggere in abbondante strutto o olio.
Gastronomia

Passatelli

I passatelli romagnoli sono un piatto tradizionale della Romagna e si preparano con un impasto di uova, parmigiano e pangrattato, cotto in brodo di carne. C'è chi aggiunge all'impasto anche mortadella tritata o scorza di limone ma sono varianti a discrezione dello chef. La ricetta prevede l'uso di un apposito ferro grazie al quale l'impasto prende la forma tipica di questi spaghettoni arricciati.
Gastronomia

Piadina

Tipica di tutta la Romagna, la piadina è una focaccia dalle origini molto antiche che nasce dalla tradizione povera contadina e da sempre viene preparata in queste terre con l'aggiunta di pochi altri ingrendienti per la farcitura.Tipicamente la piadina si consuma con formaggio molle, verdura, salumi vari o salsiccia. Ingredienti - 1 Kg. di farina tipo "0" - 150 gr. di strutto - Un pizzico di sale - Acqua o latte quanto basta (con il latte diventa più morbida) Volendo è possibile aggiungere una bustina di lievito oppure 4 gr. di bicarbonato. Preparazione Unire tutti gli ingredienti con l'acqua o il latte fino ad ottenere un impasto abbastanza sodo (non lavoratelo eccessivamente perché si potrebbero formare delle bolle durante la cottura), fare riposare per circa un' ora coperto con uno strofinaccio pulito. Suddividere l'impasto in pagnottelle che, una volta distese con il mattarello (palo in legno lungo circa un metro e del diametro dai 3 ai 5 cm.), devono formare delle "piade" di circa 25-30 cm. di diametro. Lo spessore dipende molto dai gusti e può andare da due fino a cinque-sei millimetri (durante la cottura cresce). Ricordarsi di strofinare frequentemente il mattarello con della farina per evitare che l'impasto vi si attacchi. La piada deve essere cotta su di una teglia in ghisa o, ancora meglio, in terracotta sotto cui deve ardere un fuoco allegro perché la piadina deve essere cotta in fretta. Mano a mano che la cottura procede in superficie si formano delle bolle medio-piccole più cotte che conferiscono l'aspetto caratteristico. E' bene "sforacchiare" entrambe le superfici della piadina con una forchetta per migliorare la cottura interna. Utilizzate un coltello lungo a lama larga per rigirare in senso orario e rivoltare spesso la piadina.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita