MAGENTA

Cambia Comune

Gastronomia

Gastronomia

“LA RÜSÜMÀA”

Ingredienti 2 uova; 2 cucchiai di zucchero; 1 cucchiaio di vino rosso (o marsala) Preparazione Battere le chiare d’uova a neve ben ferma. Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a quando iniziano a sbiancare. Mescolare i tuorli alle chiare montate a neve e aggiungere il vino rosso.
Gastronomia

“LA FURTÀA CUN I LUERTIS”

Ingredienti una manciata di “luertis” (punte del luppolo selvatico); 4 uova; 2 cucchiai di formaggio grana grattugiato; olio e sale Preparazione Sbollentare per pochi minuti i luertis in acqua salata. Scaldare l’olio in una padella per frittate. Sbattere le uova, aggiungere i luertis, il formaggio, il sale. Quando l’olio è ben caldo versarvi le uova, cuocere per alcuni minuti e rigirare. Al posto del luertis si può mettere l’”erba mata” (tarassaco) o i cipollotti selvatici o, se si è più fortunati a trovarli, gli asparagi selvatici.
Gastronomia

“LA RÜSTISCIANA”

(detta anche RÜSTIDA) Ingredienti gr. 600 di lombo di maiale; gr. 600 di salsiccia (o impasto fresco destinato a salumi con cuore e polmone del maiale); gr. 300 di cipolla; olio, burro, sale, pepe e conserva di pomodoro; una foglia di alloro (da togliere a fine cottura) Preparazione Fare soffriggere in poco olio e burro la cipolla affettata, poi unire la carne di maiale, la salsiccia ed eventualmente il resto della carne a tocchetti. Rosolare il tutto e aggiustare di sale e di pepe. Aggiungere un cucchiaio di conserva di pomodoro diluita in acqua tiepida e la foglia di alloro. Portare a cottura (circa 1 ora) e servire con polenta fumante e soda.
Gastronomia

“LA BRÜSAVELA”

Ingredienti farina bianca e farina gialla; latte; fichi maturi; sale e poco lievito Preparazione Preparare un impasto con metà farina bianca, metà farina gialla e poco lievito di pane. Condire con poco sale, incorporare un poco di latte e fichi maturi. Versare il composto in una tortiera imburrata. Passare in forno a 180° e cuocere fino a che la superficie abbia un bel colore dorato. Varianti: I fichi possono essere sostituiti con altro tipo di frutta a piacere. Spirito di questo dolce era quello di utilizzare tutti gli avanzi di pasta di pane aggiungendovi la frutta che si aveva a disposizione.
Gastronomia

“OSS BÜS CUN LA GREMULADA”

Ingredienti: 4 ossibuchi tagliati alti; gr. 50 di burro; vino bianco; farina bianca; la buccia di mezzo limone; una manciata di prezzemolo; mezzo spicchio d’aglio; due foglie di salvia e un rametto di rosmarino; un trito di cipolla, carota e sedano; due cucchiai di pomodori pelati; sale e pepe Preparazione Infarinare gli ossibuchi, farli rosolare in un largo tegame con il burro. Levare quindi gli ossibuchi e, nella stessa pentola fare dorare il trito di cipolla, carota e sedano. Rimettere gli ossibuchi e bagnare con il vino bianco o con del brodo. Lasciare evaporare ed aggiungere i pomodori pelati. Salare e pepare. Continuare la cottura a fuoco medio coprendo con un coperchio e rigirando continuamente gli ossibuchi. Nel frattempo preparare la gremolata tritando il rosmarino, il prezzemolo, la salvia e l’aglio, aggiungendo la scorza di limone grattugiata. Mettere la gremolata sopra gli ossibuchi, fare cuocere ancora per qualche minuto e servire. La ricetta originale non prevedeva l’aggiunta dei pomodori e gli ossibuchi venivano serviti con il risotto alla milanese.
Gastronomia

“PAN MEIN”

Ingredienti: farina gialla a grana fine, farina bianca, farina gialla a grana grossa; burro; zucchero; lievito di birra; uova; fiori di sambuco; zucchero vanigliato; latte; olio, sale Procedimento Mescolare le tre farine e fare la fontana, mettere al centro un pizzico di fiore di sambuco, il burro fuso, lo zucchero, le uova (un uovo per ogni etto di farina). Unire il lievito sciolto in un dito di latte tiepido. Impastare (se necessario con ancora un po’ di latte), fare una palla e lasciarla lievitare per un’ora in un luogo tiepido. Ungere una placca da forno e spolverizzarla di farina. Preparare con la pasta delle pagnottine, metterle sulla placca con sopra zucchero vanigliato ed i restanti fiori di sambuco. Cuocere in forno per circa mezz’ora a 180°.
Gastronomia

“LA CASSOEULA”

Ingredienti costine di maiale (800 g); piedini, codino, orecchio (500 g); testina (400 g); cotenne (150 g); salamini per verzata o salsiccia (250 g); burro (50 g); vino bianco (1/2 bicchiere); cipolle (100 g); carote (200 g); sedano (150 g); verza (1500 g); brodo di carne (q.b.); sale (q.b.) Procedimento Tagliare a tocchetti tutte le parti del maiale e sbollentare pochi minuti, scolare bene. In una casseruola bassa fare imbiondire nel burro la cipolla tagliata. Aggiungere tutte la parti del maiale tranne la salsiccia o i salatini, bagnare con il vino e farlo evaporare. Aggiungere del brodo. Unire il sedano e le carote tagliati a bastoncini. Sfogliare la verza, lavarla accuratamente, rompere le foglie grossolanamente e aggiungerla nella casseruola. Coprire e lasciar cuocere. Aggiungere la salsiccia o i “salamini delle verze”, salare e completare la cottura a bassa temperatura aggiungendo del brodo caldo se la cassoeula asciuga troppo. La cassoeula deve essere collosa, ma non brodosa. Tipico piatto invernale gradisce vini robusti, sapidi, di marcata acidità, ma morbidi e ben strutturati: Barbacarlo dell'Oltrepò e Barbera con qualche anno di cantina.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita