LUGO

Cambia Comune

Itinerari

Itinerari

Dati generali

Provincia di: Ravenna; Abitanti: 32.501; Superficie: 116,93 Kmq; Altitudine: 15 m. s.l.m.; Prefisso telefonico: 0545; CAP: 48022; Comuni limitrofi: Alfonsine - Bagnacavallo - Bagnara di Romagna - Conselice - Cotignola - Fusignano - Massa Lombarda - Russi - S. Agata sul Santerno
Itinerari

Oratorio della Croce Coperta

Si tratta di un piccolo edificio in stile neogotico risalente alla fine dell’Ottocento e ubicato sulla strada che porta a Cotignola. Esso venne eretto sul luogo su cui sorgeva un’antichissima chiesa dedicata all’Annunziata. Al suo interno si trovano preziosi affreschi di scuola ferrarese del XV secolo.
Itinerari

Il Pavaglione

Si tratta di un quadriportico rettangolare costruito tra il 1771 e il 1784 su progetto dell’architetto Giuseppe Campana, sul luogo dove già si trovava un più antico loggiato tardo cinquecentesco. Il Pavaglione di Lugo ospitava il mercato dei bozzoli del baco da seta, allora fiorentissimo. Ancora oggi esso è sede delle attività commerciali più significative per la città.
Itinerari

La Rocca Estense

La Rocca Estense rappresenta il monumento più emblematico della città di Lugo. Essa è sede dell'Amministrazione Comunale fin dal 1860. L’aspetto attuale della struttura è il risultato di interventi tardo cinquecenteschi, ma la sua storia ha origini in un passato ben più lontano. Di un nucleo fortificato, infatti, si hanno notizie fin dagli anni prima del Mille. Il borgo venne in seguito distrutto dai Faentini nel 1218. Al condottiero ghibellino Uguccione della Faggiola si deve la costruzione della torre di nord-ovest, detta appunto mastio faggioliano. Gli interventi più importanti realizzati sulla struttura risalgono comunque agli anni della dominazione estense, quindi tra il 1437 e il 1598. In questo periodo la piazza antistante la Rocca venne trasformata in cittadella provvista di una cortina muraria dotata di torri rotonde e completamente racchiusa da un fossato. Di questa fase, a parte la suddetta Torre di Uguccione, non rimangono che alcune tracce delle mura. Essa, infatti, venne abbattuta nella seconda metà del Cinquecento dal duca Alfonso II. La Rocca di Lugo venne così ad assumere un aspetto piuttosto originale a metà tra il tipico castrum quattrocentesco a pianta quadrangolare e il tipo tardo-cinquecentesco della fortezza bastionata. Con il passaggio di Lugo allo Stato della Chiesa alla fine del Cinquecento, all’interno della Rocca venne costruito un palazzo che funse da abitazione per il Governatore pontificio. In seguito al devastante incendio 1775, l’intero impianto fu oggetto di modifiche e ricostruzioni. L’attuale complesso architettonico è costituito da due componenti: una parte emergente, che corrisponde alle sovrapposizioni ed alle trasformazioni realizzate in epoca moderna, ed una parte seminascosta dalla prima, che rappresenta il residuo dell’antico nucleo fortificato. Da segnalare il portone realizzato con il legno del ponte levatoio; la vera da pozzo al centro del cortile, risalente al XV secolo e un pluteo ravennate del V secolo posto in cima allo scalone monumentale.
Itinerari

Monumento a Francesco Baracca

Il Monumento a Francesco Baracca (1888 - 1918, medaglia d’oro al valor militare, eroe dell’aviazione italiana della I^ guerra mondiale) venne inaugurato il 21 giugno 1936. Il disegno e l’esecuzione dell’opera vennero curati dallo scultore faentino Domenico Rambelli. All’aviatore la città di Lugo ha dedicato anche un Museo. Foto: G. Bartolotti
Itinerari

Chiesa di Santa Maria delle Grazie

La costruzione dell’edificio è legata ad una tradizione popolare secondo la quale, alla vigilia della battaglia di Ravenna (1511), un soldato francese del reparto di Gastone di Foix in sosta a Lugo, dipinse nel muro interno della Porta di Codalunga un’immagine della Madonna che in seguito pare abbia concesso grazie ad alcune fanciulle. A queste la comunità lughese donò una casa contigua alla porta e fece erigere un piccolo oratorio presso il quale si formò una confraternita. L’edificio attuale conserva ancora l’affresco cinquecentesco.
Itinerari

Chiesa di Campanile

Ubicata in località Campanile, è senza dubbio una delle chiese più antiche della Diocesi. Essa venne costruita agli inizi del Cinquecento sulle rovine di due chiese precedenti distrutte dalle inondazioni. Da segnalare soprattutto il campanile cilindrico di arte ravennate, risalente all’VIII - IX secolo e considerato tra i campanili più antichi a livello nazionale ed internazionale. Tra gli edifici religiosi di Lugo si ricordano anche: la Chiesa di San Francesco di Paola, realizzata alla fine del XIX secolo su un edificio più antico dedicato all’Annunziata. Vi è custodito un prezioso Compianto sul Cristo morto, gruppo in terracotta policromo del Quattrocento. La Chiesa della Collegiata è opera dell’architetto Cosimo Morelli, costruita su un precedente luogo di culto duecentesco voluto dai francescani. Al centro si puà ammirare il pozzale originale risalente al 1425.
Itinerari

Chiesa di Ascensione

La Chiesa di Ascensione venne costruita nella prima metà del Cinquecento sul luogo di un oratorio più antico, ora addossato nella parete destra della nuova costruzione e trasformato in sacrestia. Al suo interno vanta affreschi cinquecenteschi di scuola romagnola.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita