ISOLA D'ELBA

Cambia Comune

Itinerari

Itinerari

Il Territorio

L’Isola d’Elba è la più grande striscia di terra che resta di ciò che un tempo era il tratto che collegava la penisola italiana alla Corsica. Sorge a circa 10 km dalla costa toscana ed è la terza più grande isola italiana con i suoi oltre 200 kmq di superficie. Insieme alle altre isole dell’arcipelago (Pianosa, Capraia, Gorgonia, Montecristo, Giglio e Giannutri) è parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Ogni costa dell’Isola d’Elba è bagnata da una “diversa” acqua: mar Ligure a nord, canale di Piombino ad est, mar Tirreno a sud e canale di Corsica ad ovest. Sempre ad ovest vi è la cima più alta dell’Isola, il Monte Capanne alto più di mille metri, in quella che è la parte più montuosa e recente dell’Isola. Ad est invece vi è la parte più antica, con formazioni che risalgono a più di 400 milioni di anni fa e dove si trovano i giacimenti di ferro che hanno reso famosa l’Isola. Al centro troviamo la parte pianeggiante, con la minor larghezza dell’intera conformazione terrestre: soli 4 km. L’Isola d’Elba è la meta perfetta per tutti i tipi di turismo: da chi ama il mare a chi le passeggiate montane a chi cerca avventure subacquee. Percorsi di trekking sul monte Capanne, immersioni subacquee sia per principianti sia per esperti - come il Relitto di Pomonte, le Formiche della Zanca, Capo Stella o Picchi di Pablo - e, soprattutto, i 147 km di coste con spiagge di ogni tipo. Sabbia bianca granitica (ovest) oppure dorata (centro Isola, sud e nord-ovest), ghiaia bianchissima ad ovest oppure spiagge con polvere e minerale di ferro ad est. Campo all’Elba Il comune ha un’antica tradizione marinaresca ed ancora oggi sono numerose le barche attraccate al porto con tutte le attrezzature per la pesca. Le frazioni sono S. Ilario (con la pregevole chiesa di S. Nicolò) e S. Piero (di cui segnaliamo la chiesa di S. Francesco). Salendo verso le frazioni si può ammirare in tutto il suo splendore il golfo di Campo. Ricordiamo i resti dei forni fusori, segno dell’industria mineraria, le cave di granito, i resti di un recinto sacro di monoliti disposti a semicerchio sul Monte Cocchero. Sulla strada che porta a Monte Perone troviamo la Torre di San Giovanni e, poco lontano, i resti della chiesa di S. Giovanni.
Itinerari

Capoliveri

Sorge su una collina questo caratteristico borgo medioevale, che conserva ancora la struttura originaria, con gli stretti e pittoreschi vicoli ad arcate (i cosiddetti chiassi). Nel periodo dalla dominazione pisana furono costruite le fortificazioni, per proteggere il paese dalle scorribande saracene. Risale a quell’epoca anche la Chiesa di San Michele. Il toponimo di Capoliveri deriva da Caput Liberium, ossia “sacro a Bacco”, ad indicare un luogo adatto alla produzione vinicola. Completano il territorio caratteristiche insenature e piccole baie.
Itinerari

Marciana

L’impronta medioevale è ancora forte in questo borgo situato in collina, a quasi 400 metri sul livello del mare. Sono numerosi i punti di interesse: il Museo Archeologico; la cabinovia che porta fino in vetta al Monte Capanne oppure, sempre per giungere sulla cima del monte, il sentiero di trekking che parte dalla piazza del paese; la Fortezza, costruita al tempo del dominio pisano e utilizzata dagli abitanti come rifugio durante le incursioni dei pirati saraceni; il Santuario della Madonna del Monte sul Monte Giove.
Itinerari

Marciana Marina

Grazioso e tipico, l’abitato di Marciana Marina è affacciato sul mare. Il caratteristico borgo di Cotone accoglie i turisti con il suo fascino romantico: antichi edifici colorati a strapiombo sul mare con le barche tirate in secca a fianco. È possibile passeggiare sul lungomare orlato di tamerici ed arrivare fino alla Torre sul porto, vero e proprio simbolo del borgo, costruita dai Medici.
Itinerari

Portoferraio

Il capoluogo dell’Isola d’Elba è un paese dall’antico fascino rinascimentale ancora intatto, con gli stretti vicoli e le piazzette panoramiche. I suoi giacimenti minerari furono sfruttati già al tempo dei greci, per poi continuare nei secoli successivi. Molto importante fu la presenza di Napoleone, che risiedette a Villa dei Mulini durante il suo esilio sull’Isola. Sono molti i luoghi di interessere di Portoferraio: Forte Stella, che ospita uno dei più antichi fari d’Europa; Forte Falcone, la più possente fortificazione presente sull’Isola, l’unica che ha retto a tutti gli assalti dei saraceni; la Torre del Martello all’interno della Linguella, complesso che ospita anche un museo archeologico; il promontorio delle Grotte, dove sono stati ritrovati i resti di un’antica villa romana di epoca adrianea; la Chiesa di S. Stefano delle Trane, di epoca romanica, risalente al dominio pisano. Ad accogliere i turisti troviamo il porto di Portoferraio, con la bellezza della darsena: l’ammiraglio Nelson lo definì quello con il più sicuro imbocco del mondo.
Itinerari

Rio nell'Elba

Si tratta di uno dei più antichi borghi dell’Isola, da sempre centro minerario dell’intera Elba e fino alla chiusura dei giacimenti. Non a caso il paese ospita il Museo dei minerali elbani “Alfeo Ricci”, con oltre 700 esemplari di varietà minerali. Segnaliamo anche la Chiesa Parrocchiale dei SS. Giacomo e Quirico (XI secolo); i Lavatoi, con le bocche Cinquecentesche in ottone; la Chiesa delle Anime; la Casa del Parco di Rio nell’Elba, con reperti attestanti la bellezza ed unicità dell’ecosistema del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano; l’Eremo di Santa Caterina; il Castello di Monte Giove e il Castello del Volterraio.
Itinerari

Rio Marina

L’intero paese è caratterizzato dal luccichio e dalla colorazione rossastra delle sue antiche miniere. Addirittura il fondale marino risente di questo colore. Con la chiusura dell’industria mineraria Rio Marina si è trasformato in un florido centro balneare. Su tutto il territorio comunale troviamo numerose miniere, dalle quali in prevalenza si estraeva ematite e limonite, ma anche magnetite e pirite. Di particolare interesse il Museo Mineralogico di “Erisia Gennai Tonietti”, la torre esagonale del porto il seicentesco oratorio di S. Rocco.
Itinerari

Porto Azzurro

Fondato nel 1603 da Filippo III di Spagna, Porto Azzurro presenta ancora echi della sua origine spagnola. Nato con il nome di Porto Longone, sorge ai piedi del promontorio che domina l’insenatura della parte orientale dell’Elba. Di particolare interesse Forte Focardo e Forte S. Giacomo, voluti dagli spagnoli come difesa contro gli attacchi dei Saraceni, e il santuario della Madonna di Monserrato.
Itinerari

Campo nell'Elba

Si tratta di un comune sparso in quanto il comune è costituito da diversi centri abitati, oggi frazioni comunali: il capoluogo è Marina di Campo. Nel territorio comunale sono compresi anche l'isola di Pianosa e l'isolotto della Scola. Nella parte più occidentale del comune si estende la Costa del Sole, che racchiude località fra le più rinomate e belle dell'isola.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita