IMPRUNETA

Cambia Comune

Storia

Storia

Il territorio di Impruneta

Il territorio di Impruneta, compreso tra il corso della Greve e dell’Ema, era già conosciuto ed abitato in epoca etrusca, come testimoniano i reperti archeologici rinvenuti in zona. Ottima testimonianza del passato locale è anche la toponomastica di alcune località del comune, come Quintole, Il Ferrone ed altre ancora, di evidente origine romana. E’ tuttavia in età medioevale che Impruneta conquistò un ruolo di rilievo nel territorio, assumendo la guida di una delle 72 leghe del contado fiorentino. La comunità imprunetina fu per secoli sotto la protezione della nobile famiglia Buondelmonti, che esercitava il suo controllo dal Castello di Montebuoni. All’inizio del XII secolo il potere dei Buondelmonti sul contado venne messo a dura prova dall’intervento dei fiorentini che, al fine di contrastarne la supremazia soprattutto commerciale negli scambi con Siena, ne rasero al suolo la rocca. Dopo la distruzione del castello i Buondelmonti esercitarono il giuspatronato sulla Pieve di Santa Maria dell’Impruneta. Della Plebs Sancte Marie in Pineta, da cui l’attuale toponimo, si hanno notizie fin dalla seconda metà dell’VIII secolo. Nel 1060 essa venne consacrata dal cardinale Umberto di Selva Candida. L’importanza storica e soprattutto religiosa della chiesa si deve al fatto che la tradizione la vuole costruita sul luogo dove sarebbe stata rinvenuta un’effigie miracolosa della Madonna. La Sacra Immagine della Signora delle Acque venne portata in processione a Firenze numerose volte nel corso dei secoli, soprattutto durante i periodi di siccità (come nel 1534) o di grandi piogge (seconda metà del Trecento). La vicinanza di Impruneta a Firenze fu decisiva per la storia locale, soprattutto per quanto riguarda la nascita e lo sviluppo dell’antica arte del cotto. Questa è documentata sul territorio fin dal Medioevo, ma è probabile che fosse diffusa già con gli Etruschi. La prima notizia documentata risale alla fine del Mille. In seguito, un atto notarile datato 1308 attesta la presenza a Impruneta di una corporazione di orciolai e mezzinai. Le terrecotte imprunetine vennero ben presto utilizzate per prestigiose opere architettoniche, come la cupola di Santa Maria del Fiore del Brunelleschi. A partire dal XIII secolo le campagne dell’Impruneta cominciarono ad ospitare le ricche dimore delle nobili famiglie fiorentine e successivamente del ceto medio. L’importanza strategica di Impruneta, al centro di importanti vie di comunicazione, nonchè meta di pellegrinaggi, favorì la nascita di un mercato del bestiame che attirò da subito folle di pastori e mercanti. Erano gli albori di ciò che divenne la tradizionale Fiera di San Luca. Dal punto di vista amministrativo il Comune di Impruneta fu costituito nel 1929.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita