GRASSOBBIO

Cambia Comune

Itinerari

Itinerari

Chiesa parrocchiale Sacra Famiglia di Nazareth

La Chiesa Parrocchiale “Sacra Famiglia di Nazareth”, sita in via Papa Giovanni XXIII, è stata consacrata il 16 maggio del 2010 e rappresenta un magnifico esempio di edificio religioso moderno.
Itinerari

Chiesa parrocchiale di S. Alessandro

La Chiesa Parrocchiale “S. Alessandro”, sita in via Roma, fu ricostruita o, più probabilmente, ristabilita su quella distrutta dall’alluvione del 1646. Nel 1646, l’allora vescovo Daniele Giustiniani dedicò la parrocchiale a S. Alessandro, la consacrazione vera e propria fu celebrata nel 1740 da Antonio Redetti. All’interno sono presenti molti dipinti e diverse statue. L’altare maggiore, dedicato al patrono, è sovrastato dalla pala di S. Alessandro del prete pittore Giacomo Cotta, che dipinse anche le tele dell’Angelo Custode e del Martirio di santo Stefano. Un altare laterale è dedicato al santo Rosario, con ai lati le statue di San Luigi Gonzaga e della Madonna Addolorata e ai piedi il Cristo Morto. L’altro altare laterale è dedicato al sacro Cuore, con ai lati le statue di S. Antonio e di S. Giuseppe e con l’esposizione del tabernacolo e le reliquie di tutti i santi. A destra scendendo dall’altare maggiore, dove prima c’era la cappella del Battistero, ora è presente una nicchia con l’Immacolata di Lourdes, con gli ex-voto per grazia ricevuta. I quadri della ”Via Crucis”, di Gaetano Peverada”, risalgono al settecento.
Itinerari

Chiesetta di S. Maria Assunta detta anche “Madonna dei Campi”

Documentata già dal 1295, è sempre stata oggetto di grande devozione popolare. E’ sita al centro dell’Oratorio in via Papa Giovanni XXIII. Al suo interno sono presenti diversi dipinti preziosi, attribuiti al pittore A. Boselli di S. Giovanni Bianco, che illustrano scene della vita della Madonna, mentre un dipinto è di Pietro Baschenis. L’altare maggiore è dedicato alla Beata Vergine Assunta. Risulta dagli atti della visita del Vescovo Speranza nel 1858, relazionati dall’allora parroco Don Alberici, che la statua della Vergine in legno, presente all’interno della Chiesa, fu scolpita da Donato Fantoni di Rovetta nel 1686 ed indorata da C. Visinoni di clusone. Recentemente si sono conclusi i lavori per il recupero delle architetture e degli affreschi di Antonio Boselli. Si tratta di un bellissimo ciclo di rappresentazioni relative a Maria, Madre di Dio, Assunta in cielo. In un angolo della chiesa sono evidenziati, stratificati, i diversi tipi di pavimentazione succedutisi nei secoli, dal 1200 al 1800.
Itinerari

Statua della Madonnina

Attualmente sita all’incrocio tra via Colombo e via Papa Giovanni, dopo essere stata trasferita per lasciare spazio alla pista dell’aeroporto.
Itinerari

Palazzo Belli

Non si hanno ancora certezze sull’origine di questo settecentesco edificio, che sorge nel centro del paese, in via Roma 46. Sembra che agli inizi fosse di proprietà della famiglia Bagnati, poi, attraverso una serie di passaggi di proprietà, passò forse ai conti Macazzoli ed infine al conte Belli. Pare che l’ultimo passaggio avvenne al termine di una serie di scambi dovuti al gioco delle carte. Venne acquistato dal Comune nel 1980 e cinque anni dopo iniziarono i lavori di restauro, che hanno consentito di riportare all’antico splendore sia la struttura architettonica, sia i numerosi affreschi. Attualmente viene adibito per scopi culturali e sociali. Infatti è utilizzato per mostre, convegni, dibattiti, serate musicali, sede di: sala consiliare, biblioteca comunale, alcune associazioni del paese e del “Museo dei Ricordi”, appartamenti per famiglie.
Itinerari

Edificio agricolo fortificato

Nel Comune di Grassobbio, in via Monte Grappa n°4, si trova un edificio agricolo fortificato. E’ un tipico esempio di castello rurale tre-quattrocentesco della pianura bergamasca. Benchè fortemente degradato, soprattutto a causa degli adattamenti e delle manomissioni del secolo scorso, l’impianto originario è tuttora riconoscibile nella conformazione quadrangolare a corte centrale dell’attuale edificio rustico. Il complesso è adibito ad abitazione.
Itinerari

Il parco del Serio

Istituzione: Il parco del Serio è stato istituito con Legge regionale del 1 giugno 1985 n. 70 Organizzazione: Il Parco è gestito da un Consorzio tra ventisei Comuni e le province di Bergamo e di Cremona. Il consorzio ha sede a Romano di Lombardia. Enti locali interessati: Province: Bergamo e Cremona. Comuni: Seriate, Grassobbio, Zanica, Urgnano, Cologno al serio, Morengo, Bariano, Fornovo S. Giovanni, Mozzanica, Sergnano, Pianengo, Crema, Ripalta Cremasca, Ripalta Guerina, montodine, Ripalta Arpina, Madignano, Ricengo, Casale Cremasco con Vidolasco, Castel Gabbiano, Fara Olivana con Sola, Romano di Lombardia, Martinengo, Ghisalba, Cavernago, Calcinate. La sponda destra del Parco del Serio nel comune di Grassobbio All’altezza della ENOCOM, il confine del Parco abbandona la strada provinciale 117 per Seriate per appoggiarsi all’argine destro del fiume, sottopassa il ponte dell’autostrada A-4 (Milano - Venezia) e prosegue sempre lungo l’argine fino alla località Fornacette rimanendo ad Est della proprietà Pozzoli. Prosegue quindi lungo una linea retta che collega lo spigolo Sud-Est della recinzione proprietà Pozzoli con lo spigolo Nord - Est dello stabilimento Minali, corre quindi in adiacenza al lato meridionale della recinzione di quest’ultimo sino a raggiungere la via Lungo Serio, da qui prosegue verso Sud sino all’incrocio di detta via con via dei Pascoli, abbandona la via Lungo Serio proseguendo verso Est, per escludere l’insediamento esistente della ditta Gusmini, costeggiando tutto il suo perimetro ritorna sulla via Lungo Serio, da qui, prima verso Sud poi verso Ovest, costeggia la recinzione dello stabilimento chimico “3V SIGMA spa”; a m. 80,00 prima di giungere sulla strada provinciale 117 prosegue in linea retta verso Sud in adiacenza del confine Est della nuova zona artigianale e dell’agglomerato residenziale (località Cascina Gamba) sino al confine comunale con Zanica.
Itinerari

Dati generali

Regione: Lombardia; Provincia: Bergamo; Altitudine: 225 m s.l.m.; Superficie: 8,74 km²; Abitanti: 6.437; Densità: 730,43 ab./km²; Frazioni: Capannelle; Comuni confinanti: Cavernago, Orio al Serio, Seriate, Zanica.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita