GATTINARA

Cambia Comune

Itinerari

Itinerari

Dati statistici

Provincia: Vercelli Distanze: 36 Km da Vercelli - 15 km da Borgomanero (NO) - 16 km da Borgosesia (VC) - 29 km da Biella Superficie: 33,54 kmq Altitudine: min 229 - max 553 m.s.l.m. - Casa Comunale 263 m.s.l.m. Prefisso telefonico: 0163 C.A.P.: 13045 Popolazione: 8.084 abitanti (aggiornato al 31/12/2015) Confini: Serravalle Sesia, Romagnano Sesia, Lenta, Lozzolo, Rovasenda Denominazione abitanti: Gattinaresi Festa Patronale: Santi Pietro e Paolo (29 giugno)
Itinerari

Cosa visitare

La città fa registrare, annualmente, un’elevata presenza turistica. Per accogliere adeguatamente i visitatori, sempre più numerosi, la cittadina dispone di diverse strutture alberghiere, che nel loro complesso offrono una capacità ricettiva di 800 coperti e 105 posti letto: tra gli alberghi, un 4 stelle ed un agriturismo. La città è sede di Enoteca Regionale, Distretto del Vino del Nord Piemonte, Istituto Alberghiero ed, ad ogni passo, ci s’imbatte in una cantina od in un wine bar sempre frequentatissimi. Se l’elevato livello dell’enogastronomia gattinarese costituisce un innegabile fiore all’occhiello per questa città, non bisogna dimenticare che qui il turista è accolto in un contesto molto gradevole, fatto di ambiente, cultura, tradizione. Particolarmente apprezzato è l’ambiente naturale, ancora incontaminato, ricco di percorsi collinari e fluviali di sicura attrattiva per gli amanti del trekking leggero, della mountain bike e delle passeggiate all’aria aperta. Incantevole il sentiero fluviale attrezzato, che presto consentirà la fruizione di una zona ricca di fontanili e caratterizzata da una vegetazione lussureggiante. Passeggiando per il centro storico, sono molti i punti di interesse: dalla Chiesa di San Pietro del V Secolo, al Convento dei Canonici Lateranensi, risalente al 1500, fino alla Chiesa della Madonna del Rosario, che conserva al Suo interno preziose testimonianze artistiche. Da non trascurare il Monastero di Santa Chiara (1540), la Chiesa di Santa Marta (1450) e la Chiesa di Santa Maria di Rado, pieve risalente al periodo carolingio, IX secolo. Nel borgo, sotto i robusti portici medievali, si aprono botteghe dove la qualità dei prodotti offerti si sposa con la cordialità tipica dei gattinaresi. Sulle colline che dominano la città si nota la Torre delle Castelle, resto di un’antica fortificazione arduinica; spostando lo sguardo poco più a Nord si può ammirare il Castello di San Lorenzo, del 1187, eretto a simbolo del dominio vercellese sulla zona. Ed ancora, in città si può apprezzare l’architettura pulita della Villa Comunale, ex residenza estiva dei Marchesi Arborio di Gattinara, progettata nel 1825 dall’Architetto Del Mastro. Proprio di fronte al Comune, si trova la splendida Villa Paolotti, recentemente riportata all’antico splendore architettonico e resa fulcro dell’intensa attività di promozione del territorio e dei suoi prodotti.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita