FORLI'

Cambia Comune

Gastronomia

Gastronomia

Tardura

Ingredienti: 6 uova, 100 gr. pangrattato, 150 gr. parmigiano grattugiato, sale, noce moscata, brodo di carne. Preparazione: la tardura è una tipica minestra romagnola preparata, per tradizione, nel periodo pasquale. Si inizia amalgamando insieme tutti gli ingredienti. A parte si fanno bollire circa due litri di buon brodo di carne e, raggiunto il bollore, si versa l’impasto ottenuto, mescolando per alcuni minuti. Se fatta bene la tardura si sfalderà formando piccoli grumi di un vivo colore giallo. La minestra va servita calda, spolverata con abbondante parmigiano grattugiato.
Gastronomia

Passatelli

Ingredienti: formaggio grana, pane secco, 4 uova, noce moscata, Preparazione: Grattugiare il formaggio grana (che sarà in dose più copiosa del pane secco), il pane e la noce moscata. Riporre il tutto su una spianatoia, mescolare gli ingredienti e impastarli con le uova. Lavorare il tutto fino ad ottenere un composto sodo e ben compatto. Preparare i passatelli con l’apposito “ferro” oppure con il passapatate e tenerli coperti con un canovaccio in attesa che il brodo cominci a bollire. Quindi versarli nel brodo bollente e, dopo otto o dieci minuti di cottura, sono pronti per essere serviti.
Gastronomia

Agnello coi piselli all’uso di Romagna

Ingredienti: agnello, 2 spicchi d’aglio, rosmarino, lardo, piselli, burro, sugo di pomodoro. Preparazione: Praticare dei tagli sulla carne d’agnello ed inserirvi gli spicchi d’aglio tagliati a strisce e alcuni rametti di rosmarino. Tritare il lardo, quindi soffriggerlo in un tegame con poco olio d’oliva, dopodiché aggiungere anche l’agnello e regolare di sale e pepe. Quando la carne avrà preso colore unire il sugo di pomodoro sciolto in acqua, il burro e continuare la cottura. Una volta cotto l’agnello, toglierlo dal sugo e versarvi i piselli. Lasciare insaporire per alcuni minuti, quindi aggiungere di nuovo la carne, ultimare la cottura e servire l’agnello con il contorno di piselli.
Gastronomia

Piadina romagnola

È questa la più classica delle specialità di Romagna, che affonda le sue radici nella cultura delle campagne romagnole. Con piadina o pie o pièda si intende una schiacciata composta di farina, acqua, sale e, a seconda dei luoghi, anche di altri ingredienti, di vecchissima tradizione, cotta un tempo sul 'testo', l'apposita pietra posta su braci ardenti. Il testo viene oggi generalmente sostituito da una teglia di ghisa o da una normale padella di ferro. Ricetta: Impastate 500 gr. di farina con 300 gr. di strutto, sale, un pizzico di bicarbonato di sodio e tanta acqua tiepida quanta ne occorre per ottenere un impasto piuttosto duro. Stendetelo in cerchi dello spessore di circa 1/2 cm. e del diametro di 15 cm. Cuocete le piadine sul testo o in padella, rigirandole spesso e punzecchiandone la superficie con le punte di una forchetta. Si mangia spaccata a metà, farcita di formaggio tenero, salumi, salsiccia o fette rosolate di pancetta. La buona piadina fatta in casa è sempre accompagnata da abbondante Sangiovese di Romagna.
Gastronomia

Castagnole di Carnevale

Ingredienti: 200 g di farina 2 uova 50 g di zucchero 40 g di strutto o di burro 1 bustina di Vanillina scorza di limone 1 cucchiaio di liquore o di vino 1/2 bustina di lievito per dolci 1 pizzico/i di sale Preparazione: Unire lo zucchero e il sale, poi le uova e lo strutto e lavorare l'impasto in modo che il calore delle mani sciolga lo strutto. Aggiungere il liquore e lavorare l'impasto per 1 minuto, poi aggiungete il lievito. Grattuggiare la scorza di mezzo limone e unirla all'impasto Lavorare bene sino a che diventi liscio e non troppo appiccicoso. Lasciare riposare qualche minuto in modo che cominci a lievitare. Con un cucchiaino o con le dite formare delle palline poco più grandi di una castagna (da cui il nome di castagnole) e friggere le castagnole in una pentola profonda, poche per volta, girandole bene, per circa 3 minuti.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita