FIUGGI

Cambia Comune

Fiere

 
Fiere
Agosto

Anticolandia

Festa della musica e tradizioni popolari con sagre tutte le sere, intrattenimenti per bambini, musica live, balli di gruppo, passeggiata sportiva bici by night. Inoltre mercatino antiquariato, artigianato artistico e creativo, collezionismo, curiosità, prodotti tipici ecc.
 
Fiere
Aprile

La bacchetta d'oro

La Bacchetta d’Oro è tra i principali appuntamenti del mondo bandistico italiano, tradizionale luogo di incontro di formazioni bandistiche che aspirano a traguardi musicali sempre più prestigiosi e significativi.
 
Fiere
Settembre

Palio di Bonifacio VIII

Istituito per ricordare la visita del Pontefice nella città di Fiuggi, a seguito della quale nacquero le TERME DI BONIFACIO VIII. Famosa per la sua benefica acqua che sempre ha attirato importanti personaggi, Bonifacio VIII illustre personaggio della storia ciociara si recò a d Anticoli per bere direttamente dalle polle sorgive. Quando si diffuse la notizia della visita del Pontefice le contrade iniziarono a confrontarsi per decidere chi avrebbe avuto l’onore di offrire la salutare acqua al Papa. Si decise di istituire la “Festa del Palio”, e Bonifacio VIII in segno di gratitudine affidò la preziosa anfora vuota alla contrada che aveva vinto il torneo. Corteo storico, sbandieratori, cena medievale, giocolieri, cantastorie mangia fuoco, armigeri, artisti di strada.
 
Fiere
2 Febbraio

Festa delle stuzze

Durante la sera del 2 febbraio, giorno della Candelora, la cittadina laziale di Fiuggi ricorda il miracolo del Patrono San Biagio con la festa delle Stuzze. Secondo una leggenda che risale al 1298, Anticoli, nome all’epoca della città di Fiuggi, stava per essere attaccata nell’oscurità della notte da ignoti nemici quando improvvisamente apparve tutta immersa nelle fiamme, per il miracoloso intervento del protettore San Biagio. Allora i malintenzionati credendo di essere stati preceduti da altri assalitori, si allontanarono ed il paese fu salvo. In omaggio alla tradizione e alla leggenda il simbolico rogo di quella lontana notte viene ogni anno ricordato con l’accensione di grandi falò. Interi tronchi ardenti vengono portati a spalla per le vie del paese al grido di “viva S. Biagio”, in un andirivieni festoso che dura dal tramonto fino a notte fonda.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita