CERRO AL LAMBRO

Cambia Comune

Itinerari

Itinerari

Chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo

Delle origini iniziali di una Chiesa a Cerro al Lambro mancano notizie, nonostante se ne possa supporre l’esistenza fin dall’alto medioevo. La prima notizia certa è datata 1398. La chiesa divenne "parrocchia" nel 1700, data in cui fu eretta l'attuale facciata. Attualmente si trova nella diocesi di Lodi e nel vicariato di Lodi Vecchio, ma fino al 1881 nella diocesi di Pavia. Nel 1576 fu censita come parrocchia nel vicariato di Vidigulfo con 250 persone. La chiesa fu consacrata nel 1893 dal vescovo di Lodi Giovanni Battista Rota. Dal 2000 la parrocchia costituisce un'Unità pastorale con le parrocchie di Riozzo, Mairano, Salerano, Casaletto Lodigiano e Gugnano.
Itinerari

La chiesina di San Rocco

L'anno di fondazione della chiesa è impreciso. Il primo documento in cui viene citata una cappella in Riozzo, con l’obbligo di mantenere un cappellano, è del 1517. In passato la chiesa era più piccola: infatti negli anni trenta del XX secolo fu allungata di tre metri e venne ricostruita la facciata. La chiesina è inoltre ricca di opere artistiche. La prima è la Madonna col Bambino, posta davanti all'altare, risale al Trecento e fu costruita dal Maestro di sculture di Viboldone. Oggi è collocata presso il Museo del Castello Sforzesco di Milano. La Processione di San Gregorio, datata tra il 1584 e il 1610, commemora la solenne processione dell’anno 590 per invocare la cessazione dell’epidemia di peste durante la quale vi fu l’apparizione di San Michele arcangelo. Santa Eurosia, dipinta da Cesare Fiori, risale al 1673. L'opera è stata recentemente restaurata ed è stata collocata nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo in Riozzo.
Itinerari

Cerro al Lambro - Paese delle Cicogne

Breve storia delle nostre cicogne Una coppia di cicogne bianche (Ciconia ciconia, Linnaeus, 1758) nidifica sul campanile della chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo di Cerro al Lambro (Milano) dalla primavera del 2011. Nel maggio del 2011 sono nati tre pulli; nell’autunno dello stesso anno – essendo necessario effettuare dei lavori urgenti di restauro del campanile, programmati da tempo e rimandati dalla primavera all’autunno di quell’anno proprio a causa dell’insediamento delle cicogne - il nido è stato rimosso. Nella primavera del 2012, con il campanile quasi completamente restaurato, la coppia di cicogne si è nuovamente insediata a Cerro al Lambro e sono nati due pulli; nell’autunno del 2012, per completare le opere di restauro della cupola del campanile, il nido è stato nuovamente rimosso. Nella primavera del 2013 le cicogne hanno ripreso i lavori di costruzione del terzo nido e tra la fine di aprile e l’inizio di maggio è nato un pullo. Il nido non è più stato rimosso e la coppia di cicogne per il terzo anno consecutivo ha passato l’inverno sul campanile e nelle campagne circostanti e nel 2014 sono nati 3 pulli. Non essendo questi due esemplari adulti inanellati, non ci è possibile stabilire con certezza che la coppia sia la stessa dal 2011; quello che ormai è un dato di fatto è che le nostre cicogne adulte non migrano in inverno e da quattro anni non abbandonano il campanile.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita