ARCORE

Cambia Comune

Gastronomia

 
Gastronomia

La cucina arcorese

RICETTE TIPICHE LOCALI La cucina arcorese fa parte della tipica cucina brianzola, pressoché uguale a quella milanese; tra i piatti tipici spiccano: • il risotto alla monzese caratterizzato dall'uso di vino rosso e pezzetti di luganega, e la sua tipica variante con lo zafferano che prende ispirazione dal risotto alla milanese. • la casoeûla: piatto tipico della cucina milanese, composta principalmente da verze e da diversi tagli e parti del maiale. Si pensa che il nome casoeûla derivi dal termine cazza, ovvero tazza / casseruola, a indicare il recipiente dove viene cotta. La casoeûla è un piatto povero, perché si prepara con gli avanzi del maiale e con le verze, verdura assai presente nelle campagne della Lombardia. Il periodo dell’anno più adatto per la preparazione della casoeûla sono il tardo autunno e l’inverno, quando le verze, attaccate dal primo gelo nei campi, richiedono minore cottura. Anche se esistono diverse piccole varianti per la preparazione della casoeûla, gli ingredienti principali sono la verza e il maiale. In linea di massima, per preparala, vengono utilizzati dei salamini dolci chiamati “verzini, le costine (o puntine), le cotenne, il piedino, le orecchie e il codino di maiale. La preparazione della casoeûla richiede tempo e pazienza ma il risultato è molto gustoso e sono in molti a esserne ghiotti: dato il suo alto valore nutriente può essere servita come piatto unico. • la busèca: il termine lombardo busèca ha etimo incerto, in cucina designa la trippa ricavata dal rumine dei bovini. Rientra tra le preparazioni storiche dalle umili origini contadine. Sembra che in passato i milanesi ne fossero dei grandi consumatori, tanto che venivano chiamati scherzosamente “busecconi”. La busecca era un piatto che accompagnava la vita dei contadini nelle occasioni importanti; veniva principalmente consumata la notte di Natale, quando i contadini si riunivano nelle stalle dopo la messa di mezzanotte, ma veniva preparata anche in occasione delle fiere e dei mercati del bestiame. Esistono molte varianti in merito alla preparazione della Trippa alla milanese, dovuta al fatto che ogni famiglia, paese e città aveva una sua tradizione. • la Torta paesana, detta anche torta di pane o di latte poiché, insieme al cioccolato, ne sono i due ingredienti principali. La torta paesana è un dolce di estrazione povera pertanto non esiste una ricetta precisa e codificata poiché per realizzare questa torta si era soliti usare il pane vecchio e raffermo bagnato nel latte a cui poi venivano aggiunti cacao, uvette, pinoli, amaretti (o anche altri biscotti secchi) a seconda della disponibilità che si aveva al momento.

Visita per

Scarica la App

Tutti i contenuti di ilmiocomune.it a portata di mano sul tuo smartphone!

Scarica l'app

Scopri i contenuti in mobilità con l'app completamente gratuita